Brand Journalism per le PMI

Comunicazione competente e credibile con il giornalismo d’impresa

“Che cos’è” e “a che cosa serve” sono ancora le domande più frequenti, quando un’azienda sente parlare di brand journalism: nonostante negli ultimi anni stia aumentando il numero delle imprese che danno vita a progetti editoriali, non a tutte – e spesso nemmeno ai professionisti della comunicazione – è ben chiaro che cosa sia il giornalismo d’impresa.

Brand Journalism per le PMI

Brand Journalism per le PMI

Le definizioni sono diverse, ma in sintesi possiamo dire che il Brand Journalism per le PMIè giornalismo fatto da un brand: nella comunicazione disintermediata, dove le aziende parlano e interagiscono direttamente con il proprio pubblico, un’impresa deve diventare una fonte autorevole di informazione per i suoi interlocutori.
Il brand journalism per le PMI applica i principi, le tecniche e gli strumenti del giornalismo alla comunicazione d’impresa: le aziende sono le nuove media company, i nuovi “editori” (ma il termine inglese è più ampio e rende meglio l’idea) che producono e distribuiscono contenuti di valore per il pubblico.

Brand Journalism per le PMI

Il brand journalism per le PMI cambia il punto di vista della comunicazione d’impresa: non parla dell’azienda per vendere, ma parla al pubblico per informare.

Brand Journalism per le PMI

Comunicazione competente e credibile con il giornalismo d’impresa

“Che cos’è” e “a che cosa serve” sono ancora le domande più frequenti, quando un’azienda sente parlare di brand journalism: nonostante negli ultimi anni stia aumentando il numero delle imprese che danno vita a progetti editoriali, non a tutte – e spesso nemmeno ai professionisti della comunicazione – è ben chiaro che cosa sia il giornalismo d’impresa.

Brand Journalism

Le definizioni sono diverse, ma in sintesi possiamo dire che il brand journalism è giornalismo fatto da un brand: nella comunicazione disintermediata, dove le aziende parlano e interagiscono direttamente con il proprio pubblico, un’impresa deve diventare una fonte autorevole di informazione per i suoi interlocutori.

Il brand journalism applica i principi, le tecniche e gli strumenti del giornalismo alla comunicazione d’impresa: le aziende sono le nuove media company, i nuovi “editori” (ma il termine inglese è più ampio e rende meglio l’idea) che producono e distribuiscono contenuti di valore per il pubblico.

Il brand journalism cambia il punto di vista della comunicazione d’impresa: non parla dell’azienda per vendere, ma parla al pubblico per informare.

Brand Journalism per le PMI

Perché una PMI dovrebbe fare brand journalism?

Perché il giornalismo d’impresa offre alle aziende una grande opportunità: quella di comunicare in modo competente e credibile.

Secondo il Trust Barometer, il report annuale che misura la fiducia del pubblico nelle istituzioni (tra le quali le imprese), la fiducia è data da due fattori: la competenza e l’eticità. Fare brand journalism permette a un’azienda di mostrare la propria competenza – ciò che la rende autorevole nel proprio settore – attraverso una comunicazione etica, perché improntata ai principi deontologici del giornalismo.

Un’informazione professionale, corretta e autentica rafforza la reputazione dell’azienda, perché le permette di costruire con il proprio pubblico una relazione di valore basata sulla credibilità.

Da questo punto di vista il brand journalism può essere utile alle PMI più ancora che alle grandi aziende, perché aiuta le piccole realtà non solo a farsi conoscere, ma a presentarsi come autorevole nel proprio settore, anche se di nicchia.

La mia consulenza
strategie e progetti di giornalismo d’impresa per la tua azienda

La mia attività nell’ambito del brand journalism si fonda su due competenze: il giornalismo, dove lavoro da molti anni, dalla carta stampata al digitale, e la comunicazione d’impresa, nella quale ho un’esperienza quasi altrettanto lunga e ugualmente solida, soprattutto nelle PMI e in particolare nel mondo B2B.
Le mie competenze ed esperienze di giornalista professionista e di comunicatrice sono complementari e fondamentali per essere una brand journalist: la mia consulenza aiuta le aziende a delineare e realizzare strategie, progetti, contenuti giornalistici ed editoriali per la comunicazione d’impresa.

Alcuni esempi di quello che posso fare per rendere più autorevole la comunicazione della tua azienda:

definisco la strategia di giornalismo d’impresa più idonea per gli obiettivi di comunicazione aziendale;

studio e realizzo progetti editoriali aziendali, tradizionali e digitali;

creo e gestisco redazioni aziendali, interne o esterne, anche a distanza;

progetto e produco contenuti giornalistici per blog e magazine aziendali in diversi formati (testuale, visivo, multimediale), avvalendomi anche di professionisti esterni che coordino personalmente;

creo e svolgo percorsi di formazione sul brand journalism per i responsabili comunicazione e marketing della tua azienda.

Dove parlo e scrivo di brand journalism

Oltre gli approfondimenti su questo sito, trovi altri miei contributi sul brand journalism nei libri

#Brand Journalist. L’azienda fa notizia, di Mariagrazia Villa, Franco Angeli, 2020

Freelance digitali, di Barbara Reverberi, Maggioli, 2020

e in diversi corsi di formazione per la comunicazione d’impresa.

per approfondire il brand journalism e le opportunità che offre per la comunicazione della tua azienda

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi