La nuova vita del comunicato stampa

DI   WHAT
03.11.2017

Nel maggio del 2013 numerosi mezzi di informazione, dai quotidiani americani e inglesi alle testate specializzate (tra le quali Mashable, Adweek, Co.design), riportarono la notizia di una lattina di Coca-Cola divisibile in due, lanciata a Singapore. Una copertura media notevole, ottenuta senza nemmeno un comunicato stampa: un risultato inedito anche per un brand universalmente noto come Coca-Cola. “Non abbiamo fatto…

brand-journalism-definizioni

Tre definizioni per capire il brand journalism

DI   WHAT
07.08.2017

Il problema, quando si parla di brand journalism, è quel "brand". Non per il significato, perché il termine è di uso comune anche in italiano, ma per il ruolo che gioca insieme con "journalism": è giornalismo che parla di brand, o fatto da brand? E che cosa significa per un brand “fare giornalismo”? Per rispondere a queste domande, ho scelto…

brand journalism B2B

Come rendere i contenuti B2B interessanti e autorevoli

DI   WHAT
31.07.2017

Noiosi, pesanti, autoreferenziali. Sono gli aggettivi più frequenti quando si parla di contenuti B2B, tanto che i marketer anglosassoni già da tempo hanno ribattezzato ironicamente il business-to-business in bland-to-boring, “da piatto a noioso”. Una definizione che sembrerebbe tuttavia smentita dalla recente ricerca del Content Marketing Institute sul settore B2B: quasi 2 aziende su 3, il 62%, affermano che nell’ultimo anno…

brand-journalism-redazione

Piccolo è bello (e possibile). La redazione aziendale in una PMI

“Sarà l’anno delle brand newsroom: le piccole e medie imprese cominceranno a vedere i vantaggi di creare una propria redazione con giornalisti tradizionali.”  Sarah Mitchell, direttore della Content Strategy dell’agenzia australiana Lush Digital Media, non aveva dubbi e nemmeno il Content Marketing Institute, che aveva incluso le sue parole nelle oltre quaranta previsioni per il 2016. Più di un anno…